IL RISVEGLIO DEL CORPO ENERGETICO… PERMETTE L’ASCOLTO DEL CORPO SPIRITUALE. QUESTO RISVEGLIO INIZIA DAL POSIZIONARE E RADICIZZARE I PIEDI, SPALMANDO E CERCANDO DI TOCCARE LA TERRA SU TUTTA LA SUPERFICIE PLANTARE DEI PIEDI. NEL LIBERO FLUSSO DELLA FORMA ENERGETICA DEL TAI JI QUAN C’È IL CONTINUO SCORRIMENTO DELL’ENERGIA IN SINCRONIA E SINERGIA CON TUTTO IL CORPO. CIÒ NON PERMETTE CHE UN RISTAGNO ENERGETICO POSSA CREARE MALATTIE . SEGUENDO IL PRINCIPIO DI RIEMPIRE IL VENTRE SVUOTANDO IL CUORE NON PERMETTIAMO ALLE EMOZIONI D’INTERFERIRE NELLA NOSTRA VITA QUOTIDIANA CONDIZIONANDOLA A PENSIERI TOSSICI. NON PERMETTIAMO ALLA RABBIA, ALLA PAURA, E IL RISENTIMENTO DI DANNEGGIARE LO SPIRITO. LASCIAMO CHE LA GIOIA, L’AMORE E LA CREATIVITÀ SCORRA FLUIDAMENTE INSIEME. LA PRATICA DEL TAIJIQUAN PERMETTE ALLA CONSAPEVOLEZZA DI MANIFESTARSI IN ASSENZA DI PAURA. E QUANDO LA PAURA SVANISCE, LA VITA FIORISCE SBOCCIANDO NELLA SUA ESSENZIALE VERITÀ. L’UNICA VERITÀ POSSIBILE DA RICORDARE CHE È L’UNIONE DEI CONTRARI E L’ASSENZA DI SEPARAZIONE CON L’UNIVERSO. ☯️💥🌹

Cedere non significa sconfitta☯️quando la lotta è inevitabile come un bruto istinto animale, nella pratica del tai chi vi è il cedere. Nel suo significato alchemico subito dopo vi è la trasformazione. Volgo ciò che è svantaggioso per il propio sé in duttile resistenza agli attacchi così come fa la canna di bambù piegandosi nelle tempeste della vita. Tuttavia resisto cercando di trovare la luce nel buio e il buio nella luce, essendo tutte le cose permeate di luce e oscurità. Dividere in un giudizio di bene e male significa sempre scadere nel bieco dualismo senza andare nel significato profondo delle cose ma restando in un comodo ristagno superficiale. Il dualismo è il vero male dell’umanità e ci vela con i suoi innumerevoli drappi le cose così come sono. Nel dinamico equilibrio stabilizzante della evolutiva struttura del tai chi, in ogni momento la sfera poggia in un centro.

L’incantevole acqua ☯️l’idea cinetica del taijiquan è l’acqua, l’unica sostanza che si manifesta in tre stati:solido, liquido, aeriforme . Perciò nella forma dovremmo assomigliare all’acqua. Sia perché per il 70%siamo acqua. Quando i piedi sono solidi e ben radicati a terra, il tronco può fluire liberamente sempre nella sua struttura e galleggiare sull’acqua. Conduce il respiro che come l’acqua è aeriforme . L’acqua come simbolo del taijiquan è il collegamento che genere e rigenera la natura autoalimentandosi e distruggendosi in modo ciclico. Rinascendo sempre più forte, è il debole che sconfigge il forte,cioè la gravità, cioè la colpa per il peccato originale. Ma la natura è come una favola a lieto fine, come la fenice che rinasce dalle proprie ceneri, come cristo che risorge. È così che nella pratica la prima intenzione che si materializza è rinforzare le difese immunitarie aumentando la salute. Controllare il corpo nell’autoconsapevolezza respingendo le aggressioni esterne, aprire il cuoremente allo spirito. A volte possiamo cambiare il corso del nostro destino. La salute dipende dalla giusta coerenza tra yin e yang, in armonia con gli opposti che si completano e riflettono come uno specchio il nostro essere vivi. Se vogliamo ascendere al cielo dobbiamo connetterci e alliniare la nostra struttura sulla terra in modo che ci sia la giusta coerenza nei movimenti. Il movimento è l’azione che la vita ci dona per unire gli opposti,superando la paura e la rabbia per un nemico immaginario. La libertà nei movimenti è la vita che si muove come una forza inarrestabile, in un vortice di rotazioni centrifughe e centripete. Ci sono infinite vie verso la libertà, ma una sola ascende verso il cielo :è l’unione con i movimenti dell’universo. In tutto questo, l’integrazione della mente con il cuore cristallino della terra è fondamentale per capire e sentire quella musica che muove le sfere chiamata amore. Sia in cielo che in terra avvengono continui cambiamenti a velocità non misurabili. Per assecondare e essere coerenti, la giusta centratura è importante, come il giusto alliniamento strutturale ☯️

Se centomila galassie 🪐parte 2…la risposta non è nel vento ma nella mente umana, piena di credenze fasulle e d’illusioni, di cui la più grande è quella di credere che i nostri occhi vedano la realtà. Ma non la vedono se non in piccolissima parte. Così crediamo nelle persone che ci governano e che stampano soldi divini, quando invece ci stanno truffando e ingannando confondendo il sacro con il profano. Crediamo che altri uomini possano renderci liberi per decreto. Ma la libertà, essendo dentro di noi, vive e si alimenta nel momento che possiamo fluire come le centomila galassie che muovendosi all’unisono e in sincronia, al diritto e rovescio in un doppio movimento a spirale, non chiedono niente all’esterno per essere vive e in espansione. Cosi, se crediamo di essere debitori di una qualsiasi entità esterna, e dobbiamo restituire un debito creato artificiosamente da qualcuno, non saremo mai liberi. La libertà è l’affrancamento da qualsiasi nemico e dalla paura che questo nemico, sia sotto l’aspetto umano o di varie entità, possa farci del male. Possono farci del male solo se noi lo permettiamo e propio tramite la paura.

La sfera tai chi è come se centomila galassie si muovessero in sincronia☯️parte 1…se centomila galassie, muovendosi nello spazio infinito fluttuano nel vortice energetico, autoalimentandosi in un movimento spiraleggiante, nel moto di un doppio movimento a rotazione di andata e ritorno, sinistra e destra, di yin e yang senza soluzione di continuità, e senza ricarica, ma a caricamento automatico, perché non anche l’uomo facente parte di un unico organismo, che vive e respira ma non si ferma mai, si può autoalimentare della stessa energia acquisita, senza chiedere alcun rifornimento dall’esterno? Quindi se centomila galassie si muovono insieme in perfetta sincronia tra di loro, perché l’uomo non può farlo? Come mai cerca divisioni e di assassinare e schiavizzare i propri simili? Di fomentare l’odio, la rabbia e la paura cieca che sottomette i poveri cervelli ridotti in pappa dalla TV?

La via del guerriero è senza malattie☯️l’idea dell’immortalità è quella vicinanza cosmica che permette alla centomila galassie di girare in modo centripeto e centrifugo, senza soluzione di continuità e senza fermarsi per rifornirsi di energie. Interiorizzare e metabolizzare questa idea di essere una infinitesimale parte di un tutto enorme trascendente e immanente nello stesso tempo… Entriamo a farne parte, e niente e nessuno può toccarci. Quando con una pratica decisa e intenzionale creiamo quelle informazioni che andranno a depositarsi nella mente e all’interno del corpo, stiamo costruendo i mattoni della libertà incondizionata che ci permetterà di svincolarci da credenze acquisite da altri. Tuttavia non dobbiamo credere che una tecnica possa salvarci. Non è la tecnica e nessuna tecnica ha mai salvato qualcuno dalla perdizione. Ma è la convinzione che si tramuta in fede in noi stessi,a non cercare di piantare chiodi nel cielo, e svuotare la tazza zen che ci permetterà di vedere il cielo chiaramente senza nuvole. Con i piedi piantati che sprofondano nella terra umilmente 🌱

Ma cos’è il Qi? ☯️Il Qi si percepisce come calore, formicolio, pienezza. Tuttavia la manifestazione di questi segni non è il Qi. Ma senza questi segni, essendo così sottile non potremmo sentire la sua presenza. L’equilibrio e la circolazione del Qi in modo ottimale e senza ristagni, garantisce quindi una salute senza malattie. Sia l’accumulo in una determinata parte del corpo, e una perdita di equilibrio, possono causare gravi problemi energetici. Per questo il Qi gong e il taiji Quan, che è una forma di Qi gong, possono salvaguardare e migliorare la salute, propio in virtù del fatto che possono con esercizi mirati andare a lavorare propio sulla circolazione energetica. E si sa che senza energia, noi esseri umani siamo come un sacco di patate inerte. Porre l’attenzione sui sistemi circolatori dell’organismo, vuol dire praticare una disciplina per il mantenimento autoconsapevole della propria salute.

Il vero significato del taiji Quan ☯️per qualsiasi ragione noi possiamo praticare questa arte nel movimento non dovremmo mai dimenticare che sia nell’immobilita’, sia nell’azione il taijiquan enfatizza la meditazione come ricerca della concentrazione, prima con l’attenzione, e poi la consapevolezza. Quando abbiamo svuotato il cuore e riempito il ventre, rilasciando tutti i vari blocchi emotivi, allora diventiamo il testimone che vede le cose così come sono. La mente è limpida e tranquilla e l’aspetto spirituale si apre dinanzi ai nostri occhi. Il kung fu é ricerca di precisione e perfezione, quindi una pratica che dura tutta la vita fondendosi con la vita stessa. Questa è la canzone degli antichi tramandata fino a oggi per comprendere il taiji Quan. Nessuna forma, nessuna ombra, l’intero corpo è trasparente e vuoto, dimenticate l’ambiente circostante e siate naturali come una campana di pietra sospesa alla montagna occidentale. Le tigri ruggisconoe e le scimmie urlano. La fontana è limpida, l’acqua è cheta, il fiume è turbolento, l’oceano è in tempesta. Con il vostro intero essere, sviluppate la vostra vita. ☯️Tutto ciò significa che dovete lasciare andare tutto quanto, con la mente serena e limpida, senza preconcetti, nessun pensiero annebbia la vista. Il corpo rilassato è stabile, leggero e agile. La testa deve essere come sospesa dall’alto,il corpo stabile e radicato a terra come una montagna… Possenti come il ruggito della tigre e penetranti come l’urlo della scimmia. Coltivando il Qi, l’energia riempe il corpo come una fonte straripante di acqua di sorgente, come sfere di energia che fanno parte della natura inseparabilmente

Lo spirito del taiji Quan é raccolto internamente ☯️la pratica del taiji Quan é stata creata per per coltivare se stessi,sia dall’aspetto mentale e spirituale, sia fisico con la salute e longevità. Non essendo molto appariscente e spettacolare è necessario avere fede in sé stessi,perseveranza e pazienza. Essere umili apre la porta al successo per conoscere se stessi e gli altri. L’orgoglio, la presunzione e la supponenza, insieme all’egoismo garantiscono solo il fallimento nella vita e in qualunque pratica. È un sistema sofisticato igienico e salutare completo riguardante la sfera psicofisica e l’aspetto yin dell’arte :rilassamento, decontrazione mentale,movimento lento, libera circolazione del Qi, ecc. L’aspetto yang, che lavora in sinergia è l’obbiettivo marziale più la salute e viene raffinata l’intenzione e lo sviluppo della forza elastica interna o fa Jin. C’è poi sempre interconnessa, la coltivazione spirituale e alchemica che riguarda i tre tesori :Jing, Qi, shen. Essenza, energia vitale, spirito. É dunque propio dall’unione di yang e yin in armonia con lo spirito che possiamo entrare nel passo misterioso dl Tao.

Il flusso ininterrotto della forma del taiji Quan ☯️… La sua precisa concatenazione ci permette di fermare e sospendere la mente discorsiva e materialista, per attivare l’energia spirituale della grande mente dello spazio infinito e senza limiti. La successione da una forma a un altra deve essere lieve, gentile e senza forzature, in modo che il solo e unico scopo sia il semplice e piacevole atto senza aspettative di alcun genere. L’unico scopo che resta allora è solo una pura energia che si dispiega nello spazio e invade ogni anfratto del nostro corpo. Allora respiriamo dai talloni e ogni singolo poro della pelle respira insieme a noi. Non dovremmo mai dimenticare che ci stiamo muovendo nell’infinito